sabato 13 giugno 2009

Intercettazioni


Finalmente è passato il ddl sulle intercettazioni!
Esulta Alfano che dichiara “ nessun cittadino sarà più perseguitato, da giudici spioni; e i giornali non potranno più diffamare nessuno !”
Il nuovo ddl, che in pratica dice “ fatevi i cazzacci vostri” mette un limite alle intercettazioni e vieta ai giornali di pubblicarle.
Inoltre, verrà tagliata la lingua a chiunque ascolti, anche per caso, una conversazione privata del premier.
Saranno poi interrogati tutti i giudici, per evitare che ci siano magistrati prevenuti nei confronti di Berlusconi. Si stima che dovrà essere esiliato il 90% dei magistrati perchè si ostinano a voler processare il presidente del consiglio.
Sempre secondo il ddl i giornali dovranno essere visionati dal più esperto giornalista italiano, Emilio Fede, aiutato nell'arduo compito da Bruno Vespa. I due garantiranno la pluralità e la libertà del servizio stampa.
Potranno comunque essere ancora intercettati reati come : buttare a terra la carta delle gomme, rubare un pacco di gomme, parlare male di Silvio.
Sembra assurdo, ma c'è già qualche dissidente che sostiene che così si favorisce la mafia e si imbavagliano i giornali!
Ma di cosa si preoccupano questi malvagi calunniatori se c'è Berlusconi a difenderci dalla mafia e a garantire la libertà d'informazione?

4 commenti:

  1. Gioiamo tutti in coro: evviva!
    ...
    ...
    ...
    Ma li mortaaaa------ >_<

    RispondiElimina
  2. Grazie per essere passati da noi...tornate a trovarci!

    RispondiElimina
  3. E' un bel posto: Tornerò a fare un'altra caponatina!

    ChaoLin

    RispondiElimina